Privacy Policy Come proteggere un’idea senza brevetto - Blog di Autentiko
Condividi:

Nell’ordinamento giuridico italiano, proteggere un’idea senza brevetto è un processo alquanto complicato.

 

*********

*********

Questo perché il brevetto viene normalmente concesso su un oggetto fisico e tangibile, ma non sull’idea da cui questo è scaturito.

Tuttavia, esistono altri metodi attraverso i quali è possibile proteggere un’idea senza brevetto. In questo articolo spiegheremo quali sono.

 

L’importanza di proteggere un’idea senza brevetto

Quando un’idea è davvero promettente, è legittimo pensare che qualcuno, prima o poi, la copierà.

Soprattutto grandi aziende con molte risorse non avranno difficoltà a prendere spunto da  quell’invenzione e renderla ancora migliore.

Ecco quindi come diventa importante proteggere un’idea senza brevetto, soprattutto considerando la facilità con cui le idee possono circolare al giorno d’oggi grazie alla digitalizzazione.

Ma se non è possibile depositare un brevetto per un’idea, come fare per proteggerla?

 

I 3 modi per proteggere un’idea senza brevetto

Come detto prima, un’idea non può essere tutelata, ma solamente il prodotto tangibile che ne deriva può essere brevettato.

Si può ottenere un brevetto quando:

  • Il prodotto è innovativo e originale;
  • Il prodotto apporta un vantaggio significativo al settore;
  • Il prodotto rispetta il buon senso ed è legale.

Tuttavia, questo non significa che non esistano altri modi per proteggere un’idea. Ecco quali sono:

 

Proteggere un’idea senza brevetto: contattare un avvocato

Un avvocato esperto dell’argomento può essere la prima opzione a cui fare riferimento.

Supponiamo che tu abbia intenzione di parlare della tua idea ad un’azienda per poter iniziare una collaborazione. Il rischio che l’azienda rubi l’idea non brevettata può essere alto e molto difficilmente si potrà difendere la proprietà intellettuale se non esiste una documentazione ufficiale.

In una situazione come questa, un avvocato può redigere un contratto specifico fra le parti. In questo può essere scritto che l’azienda non è autorizzata a replicare l’idea senza permesso.

 

 

Proteggere un’idea senza brevetto: Contratto di know-how

Questo è probabilmente uno dei metodi migliori per la protezione di un’idea senza brevetto. Attraverso un contratto di questo tipo, sarà possibile punire a livello penale chi non rispetta le clausole di segretezza contenute. Anche in questo caso sarà un avvocato ad aiutare nella stesura di un contratto di know-how.

Proteggere un’idea senza brevetto: Non Disclosure Agreement (NDA)

Un Non Disclosure Agreement, o NDA, è un accordo di riservatezza fra due o più parti che si impegnano a non divulgare informazioni protette. Anche in questo caso, se il contratto non viene è prevista una causa penale.

Blockchain: l’unico metodo davvero sicuro per proteggere un’idea senza brevetto?

Esistono un quarto metodo per proteggere un’idea senza brevetto: la blockchain.

Questa tecnologia ha fatto passi da giganti sin dal suo inizio con i Bitcoin. In effetti, la blockchain sta iniziando ad utilizzarsi anche per proteggere i diritti di proprietà intellettuale.

In particolare, sono due gli elementi offerti dalla blockchain a questo scopo: l’”hashing” e la prova di esistenza.

L’hashing è il processo mediante il quale un’informazione o un documento viene trasformato in un codice univoco, l’equivalente di un’impronta digitale.

L’hash sulla blockchain diventa quindi la prova dell’esistenza di una determinata informazione.

Se un’idea è registrata sulla blockchain, il creatore può provare il contenuto dell’opera attraverso l’hash e la proprietà mediante prova dell’esistenza. Ogni transazione sulla blockchain è immutabile. Pertanto, questa tecnologia offre una prova affidabile del record.

Le informazioni sono mantenute in blocchi che sono concatenati insieme in ordine sequenziale.

Questi dati vengono archiviati in milioni di nodi informatici collegati tra loro in una rete peer-to-peer. Ogni computer in questa rete mantiene una copia dell’intero ordine di blocchi.

Quando si verifica una nuova transazione, viene creato un nuovo blocco che viene inviato a tutti i nodi della rete per verificare che nulla sia stato manomesso. Se la verifica ha esito positivo, ogni nodo aggiunge il nuovo blocco alla sua copia della blockchain.

Nel caso di un’idea senza brevetto, quindi, la sua registrazione sulla blockchain consentirà all’ideatore di proteggere la proprietà intellettuale.

Conflitti sulla proprietà dell’idea

Nel caso in cui un’altra persona o un’azienda affermasse di essere l’autore di quell’idea, l’ideatore originale, grazie alla Blockchain, potrà provare la sua paternità.

Inoltre, la blockchain può essere utilizzata anche da terze parti per vedere l’intera catena di proprietà di un’opera, comprese licenze, sublicenze e assegnazioni. E ancora, l’inventore dell’idea potrebbe utilizzare la tecnologia blockchain per i pagamenti delle royalty.

Se dovesse sorgere una causa, la blockchain potrebbe essere utilizzata come prova dei contratti e dei pagamenti effettuati.


Per concludere: è importante tenere a mente che proteggere un’idea senza brevetto è un atto fondamentale. Più un’idea è geniale, più questa sarà nel mirino della concorrenza e correrà un alto rischio di essere rubata.

Soprattutto considerando la crescente digitalizzazione di tutti i settori e la velocità con cui le informazioni vengono scambiate, il furto di un’idea non brevettata sarebbe quasi impossibile da fermare.

I metodi presentati in questo articolo sono sicuramente validi per la protezione di un’idea, ma è senza dubbio la blockchain il sistema a cui molti si stanno rivolgendo per la protezione della proprietà intellettuale.

La tecnologia blockchain ha aperto le porte a un nuovo metodo di protezione della proprietà intellettuale che può essere considerato rivoluzionario.

Un’idea è un prodotto della mente umana, quindi difficilmente patentabile, e per questo deve essere registrata in modo affidabile per poter essere rivendicata e protetta. Quindi, quale modo migliore per proteggere un’idea senza brevetto che registrandola su una blockchain?

 

Documento protetto e notarizzato su blockchain con AUTENTIKO©

Condividi:
Privacy Policy <&nbsp> Cookie Policy

***

© Copyright 2021 AUTENTIKO
Tutti i diritti riservati. Autentiko è un marchio di IZZ2IZZ s.r.l. Cod REA BA - 634504 - P-I. 08552610720