Privacy Policy La blockchain spiegata semplice - Blog di Autentiko
Condividi:

Spiegare la blockchain in modo semplice permette anche ai principianti di capire come funziona questa tecnologia innovativa.

INDICE DEI CONTENUTI

Spesso le nuove tecnologie vengono raccontate usando un gergo molto specifico e sconosciuto alla maggior parte delle persone.

In realtà, anche coloro che giornalmente utilizzano computer possono faticare a capire esattamente il concetto di blockchain.

Ecco, quindi, che, iniziare dai concetti più elementari, può aiutare a chiarificare le idee.

La Blockchain spiegata semplice: che cosa sono i dati?

I dati non sono altro che informazioni che possono essere disponibili in infiniti formati, da video a foto a testi.

In passato, questo tipo di informazioni venivano archiviate su oggetti fisici come carta o pellicole. Con i moderni computer è ora possibile conservare queste informazioni digitalmente.

Grazie alla combinazione di vari componenti nei computer, oggi è possibile modificare tutti questi dati in un formato digitale in modo rapido e semplice per poi avervi accesso successivamente.

La Blockchain spiegata semplice: che cos’è un server?

I server sono computer ad alte prestazioni che forniscono servizi ad altri computer collegati. Possono ad esempio ospitare siti web, file, database o altri servizi.

Quando si vuole accedere a un determinato sito o servizio, si deve accedere al server che lo ospita. Si diventa quindi un Client di quel server.

Ad esempio, quando si consulta la posta in arrivo di Gmail, si accede a un server di Google che fornisce appunto il servizio Gmail.

Tutti i computer hanno un indirizzo IP, dall’inglese Internet Protocol address, che è essenzialmente l’indirizzo postale di quel computer.

Il nome di un sito web è in realtà solo un codice per individuare l’indirizzo IP del server in cui si trova quel sito.

Ad esempio, quando si digita Google nella barra di ricerca, si viene indirizzati al server, o computer, che ospita il sito di Google.

La Blockchain spiegata semplice: Che cos’è un database?

Il prossimo passo per capire la blockchain è capire cos’è un database.

Un database è una gigantesca raccolta di informazioni archiviate su server a cui è possibile accedere facilmente e che possono essere altrettanto facilmente aggiornate.

Questa raccolta di informazioni può avere dimensioni estremamente variabili. Potrebbe occupare pochissimo spazio o, per essere archiviate e gestite, richiedere a volte centinaia o migliaia di server che operano in strutture giganti note come server farm, cioè edifici che contengono migliaia di computer.

Questa centralizzazione comporta ovviamente dei problemi soprattutto relativi alla sicurezza. In genere, ad esempio, solo un numero selezionato di persone approvate controlla questi database che esistono in un’unica posizione centrale.

Ciò significa che la sicurezza dipende interamente dal fatto che la server farm non presenti malfunzionamenti o che non venga compromessa dagli hacker.

Le informazioni potrebbero andare perse anche se, ad esempio, scoppiasse un incendio nell’edificio che contiene i server o dati sensibili potrebbero trapelare esternamente se si verificasse un attacco hacker.

La posizione centrale e i punti di controllo rappresentano, quindi, evidenti punti di attacco.

Per questo motivo, alcuni database sono distribuiti in diverse posizioni fisiche, chiamati database distribuiti.

La Blockchain spiegata semplice: che cos’è un database distribuito?

I database distribuiti sono database archiviati in server diversi e situati in posizioni differenti per motivi di sicurezza.

Nel contesto di un database distribuito, questi server sono chiamati nodi.

In questo modo, se una posizione ha un malfunzionamento o viene violata, può essere chiusa. Gli altri nodi, situati in posizioni diverse possono invece continuare a funzionare normalmente per mantenere il database attivo.

Cos’è una Blockchain?

Compresi i concetti fino a questo punto, dovrebbe essere più facile comprendere la blockchain, in quanto si tratta di una forma di database o registro distribuito composto da nodi.

Le differenze principali sono nel tipo di dati che archivia, nel modo in cui li archivia, a chi è consentito l’accesso. Altra essenzialità consiste nel fatto le informazioni su una blockchain non possono essere manipolate o eliminate.

Facile comprendere come il valore aggiunto della Blockchain sia l’estrema sicurezza.

Come funziona la Blockchain?

Sappiamo già che una blockchain è una raccolta di blocchi che memorizzano dati. Una volta che queste informazioni sono stati registrate su una blockchain, non possono essere modificate.

Il funzionamento della blockchain dipende da quattro componenti: dati, hash, hash del blocco precedente, timestamp.

  1. Dati: il tipo di dati memorizzati in un nuovo blocco varia in base al tipo di blockchain. Nel caso di Bitcoin, ad esempio, la blockchain conserva le informazioni su una avvenuta  transazione come: mittente, destinatario e importo della transazione.
  2. Hash: nel blocco è incluso anche un hash, cioè un codice univoco. Esso equivale ad un’impronta digitale unica e immodificabile. Quando viene creato un blocco, viene determinato il suo hash. Se qualcosa cambia all’interno del blocco, cambierà anche l’hash. Ecco perché l’hashing aiuta a rilevare i cambiamenti in una blockchain. Se l’impronta digitale di un blocco cambia, questo non sarà più lo stesso.
  3. Hash dei blocchi precedenti: un hash di un blocco precedente è, in ordine di tempo, l’ultimo pezzo costruito di una blockchain. All’hash del blocco precedente sarà legato il blocco successivo e ciò determina la creazione di una catena. Come risultato si ottiene l’estrema sicurezza e affidabilità della blockchain. Nessun contenuto all’interno dei blocchi che compongono la Blockchain potrà, infatti, essere cambiato. Come detto prima, infatti al cambio di contenuti corrisponderebbe un cambio dell’hash che perderebbe la sua concatenazione con il precedente e il successivo. In altre parole, se la catena cambia la variazione sarebbe immediatamente rilevata e annullata.
  4. Timestamp: si tratta di una marca temporale che specifica il momento in cui un determinato blocco è stato creato aiutando a mantenere l’ordine cronologico nella catena.

Questi elementi permettono quindi di rendere i blocchi di una blockchain immutabili.

In caso di qualsiasi cambiamento, l’hash e il timestamp di quel determinato blocco andrebbero a modificarsi ed il blocco successivo non includerebbe più l’hash del blocco precedente, rendendo evidente l’alterazione della blockchain.

È solo attraverso dei protocolli di consenso che una nuova transazione può essere approvata. I protocolli più diffusi sono il POW (Proof of work) e il POS (Prof of Stake)

Per questo motivo la blockchain viene considerata come molto sicura.

Le applicazioni della Blockchain

La Blockchain ha iniziato il suo percorso nel mondo delle criptovalute, soprattutto con Bitcoin, ma sta già diffondendosi in praticamente ogni settore.

La sua estrema sicurezza, infatti, e i suoi costi estremamente bassi rispetto ad altri sistemi più tradizionali, stanno inducendo anche i più scettici a considerare il suo utilizzo.

Oltre a banche e finanza, la blockchain sta rivoluzionando l’assistenza sanitaria, i contratti intelligenti o smart contracts, le catene di approvvigionamento e persino la politica nei processi elettorali.

Una dApp come Autentiko, ad esempio, permette di notarizzare documenti a costi bassissimi rispetto a quelli richiesti per un Notaio o consente di proteggere la proprietà intellettuale di Articoli, Testi, Codici sorgente ecc.. a costi irrisori.

Ma Autentiko è solo l’inizio. Le capacità di tale tecnologia continuano a crescere, e l’unico limite per l’applicazione di tale tecnologia è la fantasia.

L’estrema malleabilità della Blockchain lascia intravedere un futuro in cui la maggior parte delle aziende avrà la propria soluzione blockchain. Tutto ciò comporterà un cambio drastico dei modelli di business attualmente conosciuti.

Documento protetto e notarizzato su blockchain con AUTENTIKO©

Condividi:
Privacy Policy <&nbsp> Cookie Policy

***

© Copyright 2021 AUTENTIKO
Tutti i diritti riservati. Autentiko è un marchio di IZZ2IZZ s.r.l. Cod REA BA - 634504 - P-I. 08552610720